Connettiti con noi

Manga

Annunciati i vincitori della 47ª edizione dei Kodansha Manga Awards

Pubblicato

il

47ª edizione manga awards
Il concorso, in Giappone conosciuto com Kōdansha Manga Shō, è attivo dal 1977

Se ad aprile la Kodansha aveva presentato i candidati per la 47ª edizione dei Kodansha Manga Awards, ora ne annuncia finalmente i vincitori! Scopriamo assieme i titoli che si sono aggiudicati i premi in palio.

Miglior Manga Shōnen 

Shangri-La Frontier, scritto da Katarina ed illustrato da Ryōsuke Fuji.

Il liceale Rakurou Hizutome ha una grande passione:i videogame. Il suo interesse è particolarmente rivolto verso i cosiddetti “trash games”, ovvero quei videogame realizzati frettolosamente dagli sviluppatori per cercare di sfruttare la rapida ascesa dei giochi VR full-dive, ma senza riuscire a stare al passo con i continui miglioramenti tecnologici del genere. Le sue abilità non sono seconde a nessuno e, nonostante i glitch e i difetti di questi titoli, Rakurou riesce sempre a risultare il migliore. Così, quando trova il nuovo gioco VR Shangri-La Frontier, si comporta come sempre: salta il prologo e si getta a capofitto nell’azione. Che potrà mai esserci di diverso dal solito?

Shangri-La Frontier era stato nominato anche nel 2022, ma aveva vinto That Time I Got Reincarnated as a Slime.

Miglior Manga Shōjo 

My Girlfriend’s Child, scritto ed illustrato da Mamoru Aoi.

Sachi e Takara sono una giovane coppia di liceali che ha appena iniziato ad affacciarsi sul mondo dei rapporti di coppia. Vanno a scuola insieme, escono, condividono momenti ed emozioni e sono anche arrivati a quel lato intimo che impaccia sempre un po’ le neo coppie. Dopo aver raggiunto questo traguardo, però, Sachi si sente strana, come se qualcosa non andasse. Nascosta nel bagno di un ristorante, quindi, fa quel test a cui molte donne spesso devono ricorrere. Dopo qualche minuto di trepidante attesa, la ragazza vedrà quelle due lineette che cambieranno per sempre la sua vita. Il manga propone uno sguardo tenero e sincero sulla realtà delle gravidanze adolescenziali.

Miglior Manga Generico

Skip and Loafer, scritto ed illustrato da Misaki Takamatsu.

L’eccellente studentessa Iwakura Mitsumi ha sempre sognato di lasciare la sua piccola città, andare in un’università prestigiosa e cambiare il mondo. Così concentrata sul raggiungimento dei propri obiettivi, però, non si è preparata per la vita di città. Passando, infatti, dalla sua tranquilla cittadina alla caotica Tokyo, infatti, viene travolta da questa realtà così diversa, multiforme e che corre a ritmi che lei non immaginava nemmeno. Fortunatamente riesce a fare amicizia con Shima Sousuke, un suo compagno di classe che rappresenta quasi il suo opposto. Lui, infatti, è tanto rilassato quanto lei iper preparata. Chissà se, con questo ragazzo al proprio fianco, Mitsumi riuscirà a raggiungere i propri obiettivi.

Anche Skip and Loafer era stato nominato nel 2022, ma si era visto soffiare il premio da Police in a Pod.

Nel 2022, dunque, oltre ai vincitori già citati, era stato premiato anche il manga Nina the Starry Bride, di Rikachi, che si era accaparrato il premio come Miglior Manga Shōjo.

Che ne pensate? Voi chi avreste fatto vincere?

In chiusura vi lasciamo ad altre interessanti notizie sul mondo di manga ed anime: Ikoku Nikki: il manga si avvia alla conclusione e 5 manga Josei da leggere almeno una volta nella vita!

Advertisement

follow us

Trending