Connettiti con noi

Notizie

Il Tokyo Laboratory chiuderà a novembre

Pubblicato

il

Tokyo Laboratory chiuderà
La compagnia è nata nel 1955

Il Tokyo Laboratory (Tokyo Genzōsho, o Togen) ha annunciato che chiuderà i battenti, dopo 68 anni, alla fine di novembre. Nel comunicato la società ha aggiunto che, dopo la fine di ottobre, eliminerà tutti i film originali non reclamati ancora in suo possesso. Pertanto, sta lavorando per restituire tutte le pellicole ai propri clienti. Lo staff, comunque, non è ancora stato in grado di contattare alcuni nominativi.

Già nel novembre 2022, Tokyo Laboratory e la Toho, la società madre, avevano annunciato il termine dell’attività di elaborazione. Nell’avviso era stato specificato che la decisione era stata presa in quanto sarebbe stato difficile continuare. A causa di un cambiamento nell’ambiente commerciale, un maggior movimento verso la distribuzione di pacchetti di cinema digitale (DCP) e la raccolta di file digitali per archiviare e trasmettere il cinema digitale.

Non si è trattato di un fulmine a ciel sereno

Il Tokyo Laboratory dichiarò, all’epoca, che avrebbe chiuso, ma le sue attività di imaging digitale e editing video sarebbero state trasferite a Toho Studio. Le sue attività di archiviazione, invece, sarebbero state trasferite a una nuova società di archiviazione, che la Toho avrebbe stabilito all’interno dello studio.

Fondata nell‘aprile 1955, la società ha lavorato al montaggio video, allo sviluppo di film e all’archiviazione di numerosi anime. L’azienda dispone, inoltre, di sistemi di classificazione, conformità e gestione dei dati. Inoltre, è fornita di un team VFX interno per servizi video come il supporto del cinema digitale per i cinema.

Nel settembre 2021, la Toho ha stretto un’alleanza commerciale con la società di post-produzione Imagica Lab. con l’obiettivo di passare alla distribuzione di video digitali anziché fisici.

In chiusura vi lasciamo ad altre interessanti notizie sul mondo di manga ed anime: le novità di settembre della Goen e J-POP annuncia un ospite a sorpresa per il Lucca Comics & Games.

Advertisement

follow us

Trending